CONVEGNO: “UNA RETE PER CRESCERE: MONTESSORI OGGI E DOMANI”

Il 19 gennaio 2013 dalle ore 9.30 si è tenuto a Milano il convegno di presentazione dell’associazione Rete Montessori  dal titolo Una Rete per crescere. Montessori oggi e domani ” a cui l’associazione Alchechengi nella persona di Vincenzo Santoro, Presidente, e della sottoscritta Rosa Giudetti, Responsabile del Progetto Polo Montessori a Brescia, ha partecipato.

Il fine che la Rete Montessori, costituita a Giugno 2012, si propone è quello di approfondire e diffondere la pedagogia ed il Metodo di Maria Montessori.

Argomento centrale del convegno, sviluppato nella mattinata da due affermati studiosi, Il Prof. Telmo Pievani, professore di Filosofia delle Scienze presso l’Università degli Studi di Padova ed il Prof. Benedetto Scoppola, professore di Fisica Matematica presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, è stato il valore del Metodo Montessori nella didattica delle materie scientifiche.

I due docenti, che dopo essersi avvicinati per motivi personali al Metodo Montessori hanno collaborato con istituzioni montessoriane, hanno confermato l’estrema efficacia del materiale montessoriano per la creazione e lo sviluppo nello studente del pensiero teorico, indispensabile negli studi avanzati.

Nella seconda parte della giornata poi, è stata data voce a chi con passione e costanza lavora ogni giorno per portare avanti progetti ed iniziative in istituzioni scolastiche montessoriane distribuite nel territorio nazionale.

Hanno portato la loro testimonianza educatrici di Nido, Case dei Bambini, scuola Primaria e Secondaria, formatrici, tra cui la Tutor del nostro Progetto di Brescia D.ssa Patrizia Enzi che ha illustrato uno splendido laboratorio fatto con i bambini della scuola Zammarchi dal tema “Uno scienziato nel giardino di Monet” ed anche una mamma milanese, ex studentessa di una scuola Montessori, che ha fortemente voluto che i suoi tre figli studiassero a loro volta in una scuola Montessori.

Un grande patrimonio di studio e di esperienze quindi, che nella Rete ha trovato un luogo di condivisione e promozione in cui esprimersi e crescere.

Al Convegno erano presenti anche diverse scuole ed organizzazioni che fanno parte della Rete come la scuola Montessori di Como, di Bergamo e di Milano.

L’impressione che abbiamo avuto è quella di essere di fronte ad un rinnovato ed incoraggiante fermento che fa ben sperare per il futuro in una fattiva collaborazione fra Istituzioni ed Associazioni che, coma la nostra, hanno in cantiere progetti di rinascita e sviluppo del Metodo Montessori in Italia.

 

Rosa Giudetti


Print pagePDF page